Novara-Piace, Madonna:"La salvezza dipende solo da noi" VIDEO 

E’ un Piacenza in cerca di punti salvezza quello che scenderà in campo questo pomeriggio a Novara (ore 15). Compito difficile per la squadra di Madonna che affronterà una delle rivelazioni di questo campionato di Serie B.

Più informazioni su

E’ un Piacenza in cerca di punti salvezza quello che scenderà in campo questo pomeriggio a Novara (ore 15). Compito difficile per la squadra di Madonna che affronterà una delle rivelazioni di questo campionato di Serie B; con 59 punti, il Novara si trova infatti in terza posizione, dietro solo ad Atalanta e Siena. Problemi di formazione soprattutto in difesa per Madonna, che non potrà contare su Gervasoni squalificato e spera di recuperare gli acciaccati Zammuto e Conteh. In mezzo rientra Bianchi dopo la squalifica, ed è probabile che Catinali venga preferito a Cofie in posizione centrale. Davanti infine indisponibile solo Graffiedi: Guzman potrebbe partire dall’inizio.

Questi i giocatori convocati da Madonna: Cassano, Donnarumma, Anaclerio, Avogadri, Conteh, Mei, Rickler, Zammuto, Zenoni, Bianchi, Catinali, Cofie, Mandorlini, Marchi, Sbaffo, Volpi, Cacia, Guerra, Guzman, Piccolo.

Questa la probabile formazionde del Piacenza: CASSANO; ZENONI, RICKLER, ZAMMUTO, ANACLERIO; CATINALI, BIANCHI, MARCHI; GUZMAN, PICCOLO; CACIA. All. Madonna. A disposizione: Donnarumma, Mei, Avogadri, Cofie, Volpi, Sbaffo, Guerra.

In casa piemontese non ci sarà Gonzalez, fermato dal giudice sportivo, ed è un’assenza pesante: al suo posto sarà Rubino a fare coppia con Bertani. Per il resto la solita formazione per Tesser, lanciata verso la conquista del terzo posto e dei playoff.

Questa la probabile formazione del Novara: Ujkani, Morganella, Lisuzzo, Ludi, Gemiti, Porcari, Marianini, Rigoni, Motta, Rubino, Bertani.

L’intervista a Madonna

“Il Novara è una grossa squadra, e il loro è un campo difficile – ha sottolineato mister Madonna – Ma la salvezza dipende tutta da noi: mancano 7 partite e se il campionato finisse ora saremmo salvi. Dopo Novara ci aspetta infatti una partita fondamentale per la nostra stagione come quella contro il Cittadella”.

Un Piacenza, assicura il Mindo, che scenderà in campo per giocarsela alla pari nonostante la differenza di punti in classifica: “Giocheremo anche a Novara con le tre punte. Quando stiamo bene fisicamente non ho mai voluto cambiare perché le cose migliori le abbiamo fatte con questo modulo”.

I biancorossi devono assolutamente cercare il riscatto dopo un mese molto difficile; dopo la partita contro l’Atalanta la squadra sembra infatti aver perso il gioco e il carattere di inizio 2011. Madonna ha cercato di spiegare il perché di questo momento difficile: “In questo mese sono successe un sacco di cose strane. Abbiamo avuto tanti infortuni e squalifiche che ci hanno fatto perdere un po’ di autostima. La sfortuna non conta, dobbiamo essere più attenti in certi dettagli, come le ammonizioni.  Inoltre abbiamo subito parecchi episodi negativi, come con il Portogruaro e con il Vicenza, che hanno condizionato i risultati delle partite. Sono tante piccole cose che adesso stiamo pagando”.

Con Graffiedi infortunato sarà Guzman ad alzare il tasso tecnico della squadra. “Guzman sta bene, questa settimana si è allenato sempre – continua Madonna – E’ lui che dovrà fare la differenza in questo finale di stagione, tendendo palla e servendo in profondità Cacia”. Per la formazione di domani si preannuncia una scelta tra Catinali o Cofie: “Ci sto ancora pensando ma non credo che li schiererò assieme. In difesa Zammuto e Conthe hanno qualche problemino; sono entrambi convocati ma deciderò solo all’ultimo se inserirli o meno dall’inizio”.

Il Piacenza dovrà stare attento soprattutto alle ripartenze del Novara, come ha spiegato il Mindo: “Loro sono bravi a centrocampo a rubar palla e ripartire. Ma non solo, dovremo stare attenti anche al loro possesso palla e agli scambi a terra”.

L’intervista a Madonna

Watch live streaming video from cpilive at livestream.com

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.