“Binario unico Piacenza – Roma”, una mostra tra capitale e provincia

Giovedì 4 aprile, nel prestigioso Palazzo Incontro in Roma (Via dei Prefetti 22, a pochi passi dal Parlamento) apre “Binario unico Piacenza – Roma, collegamento d’arte tra la capitale e la provincia”. Una mostra organizzata dalla Galleria “Il Lepre” di Piacenza, con il patrocinio del Comune di Piacenza e della Provincia di Piacenza.

Giovedì 4 aprile, nel prestigioso Palazzo Incontro in Roma (Via dei Prefetti 22, a pochi passi dal Parlamento) apre “Binario unico Piacenza – Roma, collegamento d’arte tra la capitale e la provincia”. Una mostra organizzata dalla Galleria “Il Lepre” di Piacenza, con il patrocinio del Comune di Piacenza e della Provincia di Piacenza.
“I collegamenti veloci fra le (poche) città metropolitane svalutano realtà locali di minori dimensioni ma non per questo statiche e banali. E’ certamente interessante, e per molti versi stimolante, scendere alle fermate intermedie, per osservare con leggerezza  ciò che accade in contesti poco conosciuti e apparentemente anonimi. Sei artisti, cinque ”autoctoni” (piacentini) e un estraneo, che hanno deciso di lavorare in una piccola città, presentano alla metropoli venticinque opere originali. Linguaggi e stili diversi per rappresentare un contesto solo apparentemente irrilevante.”
In mostra opere di Enrica Zuffada, Roberto Boiardi (suo il lavoro scelto per la locandina, e cioè un grigio scorcio della stazione ferroviaria di Piacenza), Silvia Molinari, Eleonora Serena, Renato Sorrentino, Adriano De Zordi. La mostra – visitabile dalle 10.00 alle 21.00 – sarà aperta fino al 14 aprile. 
Ripercorrendo il tragitto in senso inverso inverso (Roma – Piacenza) la stessa mostra sarà riproposta a Piacenza dal 20 aprile alla Galleria di via Felice Frasi e aprirà in occasione della Notte Blu.
 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.