Berzolla, sequestrati nell’ex deposito resti di ossa umane

Il rinvenimento non farebbe però pensare ad un occultamento di cadavere, escluso dagli investigatori, ma più probabilmente a dei resti cimiteriali. Le indagini sono in corso. 

Ossa umane nell’ex deposito Berzolla, vicino alla stazione ferroviaria di Piacenza. La polizia questa mattina, sabato 7 maggio, ha rinvenuto e sequestrato dei resti ossei che si trovavano nel magazzino, spesso utilizzato come riparo dai senzatetto.

Il materiale è stato raccolto dagli agenti e portato all’obitorio; ora è a disposizione della Procura per gli accertamenti del caso. 

Il rinvenimento non farebbe però pensare ad un occultamento di cadavere, escluso dagli investigatori, ma più probabilmente a dei resti cimiteriali. Le indagini sono in corso. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.