Quantcast

Due professori a confronto sul referendum alla Banca di Piacenza, posto su prenotazione

Il dibattito – in programma per giovedì 1 dicembre, alle 21 a Palazzo Galli – sarà moderato da Corrado Sforza Fogliani ed avrà come protagonisti i proff. Lorenza Violini, per le ragioni del SI, e Vittorio Angiolini, per quelle del NO

Più informazioni su

Due ordinari della stessa materia (diritto costituzionale) e della stessa Università (statale di Milano) a confronto, per iniziativa della Banca di Piacenza, sui contenuti della riforma costituzionale, sottoposta a referendum il 4 dicembre prossimo.

Il dibattito – in programma per giovedì 1 dicembre, alle 21 a Palazzo Galli – sarà moderato da Corrado Sforza Fogliani (Presidente del Comitato esecutivo) ed avrà come protagonisti i proff. Lorenza Violini, per le ragioni del SI, e Vittorio Angiolini, per quelle del NO.

I due cattedratici si confronteranno sui temi più importanti oggetto della domanda referendaria: dal bicameralismo al futuro Senato, dal ruolo del decreto legge al rapporto fra stato centrale ed enti locali, passando anche per l’argomento dei risparmi e per le nuove forme di referendum previste.

La Banca di Piacenza comunica che per il dibattito sono pervenute una grande quantità di prenotazioni che hanno già imposto il trasferimento dell’evento dell’1 dicembre alle ore 21 (particolari nella locandina di seguito riportata) dalla Sala Panini al Salone dei depositanti. 

?E’ peraltro stato necessario disporre che l’ingresso sia consentito ai soli prenotati. Si invita quindi a provvedere in questo senso.

Prenotazioni: 0523/542357 – relaz.esterne@bancadipiacenza.it.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.