PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Buona partenza Wixo poi Milano si aggiudica il test (2-3)

Più informazioni su

Piacenza – Alla Wixo LPR non bastano i 13 muri, 3 in più rispetto alla Revire, per portarsi a casa l’allenamento congiunto con Milano. Piacenza, con un sestetto rivisitato, parte fortissimo lasciando nella totale confusione i colleghi meneghini (25-15). Anche il secondo parziale (25-20) è a favore dei padroni di casa: Cottarelli serve bene i suoi uomini, Yosifov risponde sempre presente e Clévenot, sui 9 metri, si dimostra la spina del fianco degli uomini di coach Giani.

Poi la luce in casa Wixo LPR si spegne e Milano, grazie a Tondo, Averill, Galassi e Preti percorre ad ampie falcate il terzo (18-25) e quarto parziale (18-25). Più equilibrato il tie break: Alletti, Di Martino e Kody sfidano ad armi pari i lombardi che però hanno la meglio sul 13-15.

L’ALLENAMENTO – Coach Giuliani manda in campo un sestetto rivisitato con Cottarelli in regia, Kody opposto, Yosifov e Di Martino al centro, Clévenot e Parodi schiacciatori, Manià libero. Coach Giani risponde con Sbertoli in regia, Abdel Aziz opposto, Cebulj e Klinkenberg schiacciatori, Galassi ed Averill al centro, Fanuli libero.

Buon avvio d’allenamento per Piacenza che, con una battuta pungente ed un muro più solido, mette immediatamente alle strette Milano. Kody corre rapidamente sul 9-5, Galassi (13-9) ed Averill (16-12) tentano la rimonta ma il turno in battuta di Clévenot (ace 18-12) crea scompiglio tra le fila meneghine. Kody (20-12) e Yosifov (24-14) si contendono le battute finali: è l’opposto biancorosso a mettere a terra il 25-15.

Milano parte con maggior grinta nella seconda frazione: Cebulj firma il 2-4, annullato poco dopo da Yosifov a muro (4-4). Abdel Aziz sorpassa (5-7), Kody pareggia i conti (8-8) poi è nuovamente il turno in battuta di Clévenot (ace 9-8) a cambiare il ritmo di gioco: Yosifov comanda in attacco e a muro per il +5 (15-10). Sul 17-13 a favore di Milano coach Giuliani manda in campo Hershko al posto di Clévenot con l’israeliano a punto per il 18-13. Di Martino difende a muro per il 19-14 e 20-14 poi Abdel Aziz e Averill rimontano fino al 22-18. Kody trova il 24-19, Abdel Aziz chiude con la battuta out del 25-20.

Nel terzo set coach Giuliani inserisce Marshall al posto di Hershko ed Alletti in sostituzione a Yosifov. Marshall spinge forte in attacco (3-1) ed in battuta (ace 5-3), Kody mette la freccia (9-5 e 10-6), Milano non sventola bandiera bianca e approfitta del momento di crisi di Piacenza per mettere in campo un break di 0-7 che permette agli uomini di coach Giani di annullare il vantaggio di Piacenza e aggiudicarsi il +2 (10-12) di Averill. Alletti (11-12) si mette in scia, Milano non ci sta (14-17). Il turno in battuta di Preti (ace 14-19 e 14-20) affossa Piacenza che commette invasione per il 14-21. Kody torna a punto per il 16-21, Milano non concede spazio con Averill bravo a murare Di Martino sul 16-23. Il 18-24 di Di Martino non basta: Averill blocca in centrale biancorosso a muro per il 18-25.

Nuova partenza sprint per la Revivre nel quarto parziale: Averill batte forte (ace 2-4), Kody si affianca ai meneghini (4-4) poi l’invasione a rete di Piacenza (5-7) lascia ambio spazio a Galassi vincente a muro su Parodi (5-9). Il muro di Averill su Kody vale il +4 (7-11) con l’opposto camerunense che si fa perdonare mettendo a terra l’8-11. Alletti firma il primo tempo del 9-13 poi Tondo (10-15) e l’invasione di Piacenza (10-16) incrementano il vantaggio di Milano. Kody (12-17) e la diagonale strettissima del neo ingresso Hershko (al posto di Parodi) raggiungono il 14-17, Milano però torna subito a mettere i puntini sulle “i”: Tondo, Preti e Galassi si dividono il campo fino al 15-23. Hershko (ace 17-23) e Marshall (muro 18-24) intervengono nel tentativo di innescare la rimonta ma non basta: Milano blocca le speranze biancorosse sul 18-25.

Tie break equilibrato: con l’ace del 5-4 Alletti cerca la fuga, Tondo lo replica (5-6) lasciando spazio al turno in battuta di Preti che non perdona: i suoi due ace consecutivi consegnano alla Revire il +4 (5-9). Il muro di Di Martino dimezza la distanza (8-10), Hershko si mette in scia agli ospiti (9-10) ma Schott riagguanta il +2 per il 10-12. Kody, bravo a trovare il mani out del muro avversario (11-12) e l’attacco out di Averill portano Piacenza sul 12 pari. Preti (12-14) ed Hershko (13-14) combattono testa a testa ma a mettere il punto definitivo è Milano sul 13-15.

 WIXO LPR PIACENZA – REVIVRE MILANO 2-3 (25-15, 25-20, 18-25, 18-25, 13-15)

WIXO LPR PIACENZA: Manià (L), Parodi 7, Alletti 4, Giuliani (L), Marshall 5, Di Martino 8, Kody 27, Yosifov 6, Hershko 6, Clévenot 5, Cottarelli 2. NE Baranowicz, Fei. All. Giuliani.

REVIVRE MILANO: Abdel Aziz 9, Piccinelli (L), Klinkenberg 1, Sbetoli 1, Tondo 16, Schott 4. Perez, Galassi 10, Averill 13, Fanuli (L), Preti 14, Cebulj 4. All: Giani.

E.U.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.