Crolla il tetto del municipio di Travo, il sindaco Albasi “Danno da 150mila euro, la Regione ci aiuti” fotogallery

E’ crollato il tetto del municipio di Travo in Alta Trebbia (Piacenza). Il cedimento dovrebbe essere avvenuto nella serata del 5 luglio, quando l’edificio era deserto. La scoperta questa mattina, con il tetto “mangiato” dall’interno.

Crolla il tetto al Municipio di Travo

Secondo i primi sopralluoghi, a quanto pare il solaio ha retto impedendo così che le travi crollate cadessero sugli uffici sottostanti, creando un danno ancora più consistente. “In paese non abbiamo sentito nulla, ce ne siamo accorti stamattina, con la luce del giorno. Siamo scioccati” ha detto l’assessore Roberta Valla.

Crolla il tetto al Municipio di Travo

“Molto probabilmente il crollo è avvenuto tra la serata e la notte – racconta -, quando all’interno non c’era nessuno. Tra l’altro proprio ieri si è tenuto un concerto in piazza, a poca distanza dal municipio. Dopo il concerto siamo entrati nell’edificio e abbiamo visto, in un corridoio alcuni calcinacci, ma non potevamo di certo immaginare quello che era successo. Non abbiamo sentito alcun rumore e l’entità del danno è diventata visibile solo al mattino”.

“Il nostro tetto era a posto, stiamo cercando di capire cosa sia successo, insieme ai tecnici – racconta il sindaco Lodovico Albasi -. A quanto pare è crollato il solaio di copertura, con il secondo solaio a fare da freno, evitando danni maggiori ai locali sottostanti. Ora il Municipio è inagibile, cercheremo di trasferire gli uffici nel Castello di Travo, procedura complicata perché ovviamente dovremo collegare anche le infrastrutture digitali. Il danno è ingente: parliamo di una cifra tra i 100mila e 150mila euro. Risorse che non abbiamo a disposizione e per questo abbiamo chiesto aiuto alla Regione Emilia Romagna e alla Protezione Civile, affinché la cifra venga finanziata almeno in parte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.