Quantcast

“A Podenzano bambini esclusi dall’asilo: aumentare i posti disponibili”

Più informazioni su

“Anche quest’anno ci sono bambini che rimarranno fuori dall’Asilo Comunale di Podenzano. Infatti su segnalazione delle famiglie e presa visione delle graduatorie per l’ammissione delle bambine e dei bambini alla scuola dell’infanzia comunale si rileva che circa 14 richiedenti non potranno essere accolti”.

A segnalarlo i consiglieri di minoranza del gruppo “Uniti per Podenzano”. “L’esiguità dei posti disponibili presso le scuole dell’infanzia del territorio comunale – evidenziano – è un problema che già da tempo era stato segnalato all’Amministrazione da parte dei genitori anche con una raccolta firme. In aggiunta la pandemia scoppiata nello scorso anno ha fatto sì che molti bambini di 3 anni non abbiano potuto essere iscritti alla scuola dell’infanzia, e ora, al momento dell’iscrizione all’anno 2021-2022, con un’età di 4 anni, vengono conseguentemente valutati con un punteggio maggiore in ragione dell’età”.

I consiglieri comunali di opposizione Raffaella Boselli, Elena Murelli, Riccardo Sparzagni e Katia Sala hanno quindi presentato una interrogazione al Sindaco e all’assessore con delega alla scuola per “trovare una soluzione per venire incontro alle necessità dei residenti del nostro Comune che hanno figli in età prescolare che non trovano posto nella Scuola dell’infanzia Comunale e nemmeno nelle Scuole paritarie del comune”. Inoltre suggeriscono al Sindaco e all’assessore competente di “avviare al più presto un percorso con la Direzione scolastica per ottenere l’aumento dei posti disponibili presso la scuola dell’infanzia e di cercare, in tale prospettiva, di verificare la possibilità di incremento della capienza della scuola dell’infanzia, utilizzando anche i fondi Covid a disposizione del Comune (non solo quelli già finalizzati e spesi per l’adeguamento della struttura con nuove pareti in cartongesso ecc.) questo in prospettiva dell’anno futuro che vedrà il problema replicarsi ulteriormente se non risolto”.

“Visto il periodo di pandemia e gli orari non sempre consoni alla conciliazione di vita e lavoro delle strutture dell’infanzia – spiegano i consiglieri – riteniamo che almeno l’assegnazione dei posti sia un fattore determinante per la qualità della vita delle famiglie, che possono fare affidamento su una struttura educativa che accoglie i loro figli e le loro figlie. Anche per il Comune di Podenzano, l’educazione in tutte le sue forme deve essere considerata sempre un valore primario e un aspetto strategico nella crescita delle cittadine e dei cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.