Quantcast

La Natura che cura, nel week end il minifestival dedicato a lavoro e salute mentale

Pontedellolio – Con la presentazione della graphic novel “Basaglia il dottore dei matti”, edita quest’anno da BeccoGiallo, comincia sabato 9 ottobre il minifestival “La natura che cura” organizzato dalla cooperativa agricola sociale I Perinelli in occasione della Giornata mondiale della salute mentale, festeggiata in tutto il mondo il 10 ottobre.

Il libro – che sarà presentato dal co-autore Armando “Mìron” Polacco in dialogo con lo psichiatra Corrado Cappa (ore 17 – località I Perinelli 3, a Pontedellolio) – mette in scena gli episodi più significativi della vita dello psichiatra Franco Basaglia (1924-1980) che dirigendo i manicomi di Gorizia e Trieste fu promotore di una serie di rivoluzioni metodologiche che nel 1978 portarono all’approvazione in parlamento della così detta “Legge Basaglia”, la legge n. 180 in tema di Accertamenti e Trattamenti Sanitari Volontari e Obbligatori. La norma sancisce la fine dell’epoca buia dei manicomi-lager e costituisce il testamento spirituale di uno dei più influenti psichiatri del Novecento, che ha speso la vita nel tentativo di eliminare limiti, barriere e costrizioni fisiche e mentali con l’obiettivo di restituire ai malati di mente la dignità di persone. All’incontro saranno presenti anche alcuni redattori di RadioShock, la web radio del Dipartimento di salute mentale di Piacenza, nota per le sue imprevedibili e “scioccanti” interviste.

Il minifestival, che ha il patrocinio dell’Ausl e del comune di Pontedellolio, prosegue domenica mattina con un laboratorio per bambini e famiglie che vogliono sperimentare la vendemmia e la lavorazione dei grappoli (ore 10), e si conclude al pomeriggio, dalle ore 17, con una merenda in musica, in compagnia dei Cani della Biscia che si esibiranno in concerto mentre gli ospiti potranno degustare i vini dei Perinelli e i salumi e formaggi della cooperativa di comunità Valnure. L’accesso a tutti gli eventi è libero (con green pass) ma la prenotazione è obbligatoria, al numero 345 6261518.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.