Quantcast

Spaccio ai giardini di via Degani, pusher in manette foto

Sono state le numerose segnalazioni da parte di cittadini ad incastrare un giovane pusher che aveva stabilito come luogo di "lavoro" i giardini di via Degani a Piacenza. I suoi continui movimenti nella zona non sono passati inosservati ai residenti che hanno così allertato la polizia

Più informazioni su

Sono state le numerose segnalazioni da parte di cittadini ad incastrare un giovane pusher che aveva stabilito come luogo di “lavoro” i giardini di via Degani a Piacenza. I suoi continui movimenti nella zona non sono passati inosservati ai residenti che hanno così allertato la polizia. Del caso si sono occupati gli uomini della sezione narcotici della squadra mobile che l’altro giorno, al termine di numerosi appostamenti lo hanno sorpreso: le manette sono così scattate ai polsi di un 27enne albanese, già scoperto nelle scorse settimane in possesso di sostanze stupefacenti. 

Il ragazzo è stato visto arrivare ai giardini in sella alla sua bicicletta: dopo una breve sosta all’interno è ripartito per poi ritornare sui suoi passi dopo un centinaio di metri, come se attendesse qualcuno. Quando si è accorto dell’arrivo di una volante, con un movimento repentino ha nascosto qualcosa dietro un cartellone pubblicitario; si trattava di cocaina, come scoperto poco dopo, per la precisione sette involucri per un totale di 19 grammi. Lo straniero è così finito in manette. L’arresto è stato convalidato e per lui sono stati disposti i domiciliari.

“Un’operazione significativa – ha sottolineato il dirigente delle volanti Filippo Sordi Arcelli – che testimonia l’attenzione della polizia in particolare nei luoghi di ritrovo che, come in questo caso, sono frequentati prevalentemente da bambini insieme ai propri genitori”. Si tratta del ventesimo arresto per reati connessi agli stupefacenti effettuato dalla squadra mobile dall’inizio dell’anno, ai quali si sommano altrettante denunce a piede libero. Numeri importanti suffragati anche dai dati relativi ai sequestri: mezzo chilo di cocaina, oltre 300 grammi di hashish e una ventina di grammi di marijuana. “Un’attività costante portata avanti 24 ore su 24 per garantire sicurezza sul territorio – ha concluso Sordi – che sta portando frutti significativi”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.