Quantcast

Mercato europeo, premi ai banchi più belli. Struzzola: “Ottimi affari” foto

Grande folla anche questa mattina sul Mercato europeo, ospitato ancora una volta sul Pubblico Passeggio. Sono 140 i banchi ospitati, con una disposizione migliore - secondo gli organizzatori - rispetto al passato

Più informazioni su

Grande folla anche questa mattina sul Mercato europeo, ospitato ancora una volta sul Pubblico Passeggio. Premiati questa mattina i banchi più belli. L’appuntamento è stata l’occasione per Giovanni Struzzola, direttore dell’Unione commercianti, di tracciare un primo bilancio di questa edizione. “Abbiamo registrato un buon volume di vendite, contrariamente alle attese. I piacentini attendono ormai questo evento che fa bene all’economia: per questo ci vorrebbero tre eventi così all’anno”. Soddisfatto anche Angelo Grassi, responsabile Fiva (Federazione italiana venditori ambulanti): “Quello piacentino è uno dei migliori tra i Mercato Europei italiani, certamente fra i primi 3 sotto tutti i vari punti di vista, dall’affluenza agli incassi. Quest’anno sono 140 i banchi ospitati, con una disposizione migliore rispetto al passato”. Le vendite proseguiranno fino a domenica sera.

I premiati: cupcakes inglesi, liquirizia calabrese e artigianato piemontese

Soddisfatti i commercianti premiati. Elisa, venditrice di liquirizia calabrese, ha giocato tutto sui grandi blocchi del proprio prodotto. “Il banco non è passato di certo inosservato” ha spiegato presentando i propri prodotti. Felici anche i pasticceri inglesi, che proponevano cupcakes, le tradizionali tortine. “E’ la prima volta che partecipiamo a Piacenza – hanno spiegato – e l’accoglienza è stata ottima. Abbiamo venduto moltissime cupcakes all’arancia e al cioccolato, certamente le favorite dei piacentini”. Premiato anche un banco di artigianato piemontese: “Partecipiamo da diversi anni al Mercato Europeo di Piacenza – ha affermato Tullio Chiavazza – e da sei generazioni lavoriamo il legno. Le nostre sculture vengono ricavate da un pezzo unico e realizzate a mano, con legno dai 6 ai 18 anni, di ulivo, noce e rovere o legni esotici quali tek e ibisco”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.