Schianto col cinghiale, Coldiretti: “A Ziano 20 richieste di abbattimento” foto

Così Giovanni Luigi Cremonesi, direttore di Coldiretti Piacenza interviene dopo lo schianto mortale causato da un cinghiale che ha invaso la carreggiata della Strada della Moretta tra Montalbo e Vicomarino a Ziano

Più informazioni su

CINGHIALI: SCHIANTO MORTALE, A ZIANO SOLO LO SCORSO ANNO 20 RICHIESTE DI ABBATTIMENTO – La nota Coldiretti Piacenza

“Siamo sgomenti per quanto accaduto e porgiamo le nostre più sentite condoglianze alla famiglia toccata da questa terribile tragedia. Un cinghiale ha causato l’ennesimo incidente, questa volta mortale.

Quanto dovremo ancora attendere prima di fare qualcosa per risolvere un problema che denunciamo da tempo? Bisogna intervenire e organizzare dei piani radicali di contenimento di questi animali, altrimenti la situazione può solo peggiorare.”  

Così Giovanni Luigi Cremonesi, direttore di Coldiretti Piacenza interviene dopo lo schianto mortale causato da un cinghiale che ha invaso la carreggiata della Strada della Moretta tra Montalbo e Vicomarino a Ziano P.no.

“Solo lo scorso anno, prosegue Cremonesi, Coldiretti ha inviato per conto dei propri associati oltre 20 richieste di abbattimento di cinghiali e caprioli nel comune di Ziano Piacentino. A supporto dell’entità del problema in Valtidone vi sono i dati raccolti dalla banca dati di Coldiretti Piacenza; in tre mesi infatti, abbiamo ricevuto 11 segnalazioni solo in Valtidone, 7 delle quali denunciavano un danno causato da cinghiali”.

Nel giro di dieci anni infatti – stima la Coldiretti – in Italia i cinghiali sono raddoppiati, superando il livello record di un milione di esemplari, mettendo a rischio non solo le produzioni agricole ma anche la sicurezza stradale di tutti gli automobilisti. I cinghiali si stanno spingendo sempre più fuori dai boschi verso i campi coltivati, le abitazioni e le strade urbane.

L’Osservatorio Asaps, nel 2015 ha registrato 214 incidenti significativi (anche se non sono stati certo intercettati tutti, ma solo quelli più gravi ) che hanno coinvolto animali selvatici o domestici nei quali hanno perso la vita 18 persone e 145 sono rimaste ferite seriamente. In 171 incidenti sono stati coinvolti animali selvatici.

“E’ necessario intervenire, conclude Cremonesi, per evitare che si ripetano ancora episodi tragici come quello di ieri. Ricordiamo che è importantissimo segnalare e denunciare i danni, siano essi recati a persone o aziende poiché solo così si riesce a eseguire una ricognizione puntuale del fenomeno. E’ possibile effettuare le segnalazioni ai soli fini statistici online attraverso il sito internetwww.piacenza.coldiretti.it nella sezione dedicata alle segnalazioni di danni da fauna selvatica.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.