Quantcast

Sacerdote dice messa e arriva la polizia. Il vescovo Gianni “Rispettare le normative anti Covid”

Sacerdote dice messa e arriva la polizia. Il fatto è accaduto a Borgotrebbia (Piacenza) alla chiesa dei Santi Angeli Custodi: a presiedere la celebrazione il parroco don Pietro Cesena, davanti ad alcuni fedeli, pare oltre una ventina di persone. La segnalazione sarebbe arrivata da alcuni residenti.

In conseguenza dell’accaduto, il vescovo di Piacenza Gianni Ambrosio nel pomeriggio ha diffuso una nota, inviata a tutti i parroci e ai diaconi della diocesi, nella quale sottolinea la necessità di rispettare le misure di sicurezza anti contagio da Covid19. Nella lettera del vescovo viene evidenziato come al parroco sia stata fatta una “contestazione da parte delle forze dell’ordine”.

Ecco il testo della lettera:

Ai presbiteri e diaconi,
ritengo doveroso ricordare ai tutti voi la necessità di osservare le misure di sicurezza che la Conferenza Episcopale Italiana ha comunicato e più volte ribadito, sempre in stretto contatto con il Ministero dell’Interno e con la Segreteria di Stato della Città del Vaticano. Sono misure che, con sofferenza di tutti, dobbiamo osservare con rigore, come più volte ho comunicato, anche in comunione con i Vescovi dell’Emilia Romagna. Si possono discutere, certo, ma sono da osservare ovunque, soprattutto poi in quei luoghi, come qui a Piacenza, ove abbiamo una tremenda responsabilità, perché il numero dei contagi e dei defunti è impressionante. Ricordo pure che la non osservanza di queste misure comporta una ‘contestazione’ da parte delle Forze dell’ordine, come purtroppo accaduto oggi.

Come Padre e Pastore, so che quanto è accaduto è stato mosso da una volontà di bene e di amore per l’Eucarestia e per il popolo così sofferente, ma questo ci aiuti a vivere ancora più strettamente in comunione e a ricercare il bene di tutti. Speriamo che entro pochi giorni ci possa finalmente essere la possibilità di una parziale partecipazione alle celebrazioni, nel frattempo chiedo un comportamento responsabile da parte vostra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.