Quantcast

“Ristori non solo per le piscine. Le palestre sono in grande sofferenza”

“Bene i ristori per le spese di gestione degli impianti natatori di proprietà comunale, ma questo deve essere solo il punto di partenza. Non dobbiamo dimenticare che la pandemia non ha messo in ginocchio solo le piscine ma anche le palestre”.

Così il capogruppo in Regione della Lega ER, Matteo Rancan, e la consigliera Valentina Stragliati, che, dando parere positivo alla delibera di Giunta inerente agli interventi urgenti nel settore sportivo, hanno sollecitato l’esecutivo di viale Aldo Moro a prevedere in tempi rapidi un sostegno concreto per le sale fitness. “Per primi, attraverso due risoluzioni, abbiamo chiesto di prevedere delle risorse a fondo perduto da destinare a piscine e palestre quindi non possiamo che accogliere favorevolmente questa azione della Giunta. Il milione e mezzo messo a disposizione non è tantissimo, ma è un primo passo. L’unico interrogativo resta il motivo per cui le palestre sono state escluse da questo stanziamento di risorse regionali. Come gruppo Lega chiediamo di insistere e predisporre in tempi celeri ristori per le palestre” hanno aggiunto gli esponenti del Carroccio.

“La crisi di governo ha rallentato l’arrivo di 13,5 milioni da parte dello Stato. Due di questi saranno destinati alle palestre” ha affermato il sottosegretario alla Presidenza, Giammaria Manghi -.Immaginiamo che trattandosi di soggetti privati ci andremo ad avvalere dell’azione delle camere di commercio territoriale: il sistema è già pronto, manca solo a liquidità”. “Ci auguriamo che questi fondi possano arrivare al più presto perché i proprietari di palestre, dopo un anno, sono veramente in una situazione drammatica. Come Lega continueremo a batterci al fianco degli operatori del settore” – hanno concluso Rancan e Stragliati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.