PiacenzaSera.it -  Notizie in tempo reale, news a Piacenza, cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ecco i nuovi treni regionali: in servizio in Emilia nel 2019 FOTO foto

Il presidente Bonaccini: “Un impegno che diventa realtà, investimento da 1 miliardo di euro”. L’assessore Donini: “Obiettivo realizzabile avere tuti treni nuovi entro la fine del mandato”

Più informazioni su

Bologna – L’Emilia-Romagna sarà la prima regione in Italia, nel 2019, a fare entrare in servizio i nuovi convogli: 86 treni – 47 modello  ‘Pop’ e 39  ‘Rock’ – definiti “all’avanguardia, accessibili alle persone con disabilità e a chi va in bici, dotati di tutti i confort e di servizi innovativi”.

I convogli rientrano nella dotazione prevista dalla cosiddetta “gara del ferro”, la gara per l’affidamento dei servizi ferroviari aggiudicata da parte della Regione al consorzio formato da Trenitalia e Tper.

Si aggiungeranno ai treni Stadler e Vivalto che sono già in circolazione, in anticipo sui tempi grazie alla fornitura anticipata richiesta ed ottenuta dalla Regione.

I nuovi treni sono stati presentati a Bologna nel corso di una iniziativa – presenti il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, l’assessore Raffaele Donini, il sindaco Virginio Merola, oltre a Tiziano Onesti e Orazio Iacono, presidente e amministratore delegato di Trenitalia, e Renato Mazzoncini, amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato – che ha dato il via al Pop-Rock tour che li presenterà in tutto il Paese.

Fino al 12 ottobre i nuovi modelli ricostruiti in scala 1:1 sono in mostra al Trenitalia Village, allestito in piazza Maggiore, nel capoluogo regionale.

“Avevamo promesso una vera e propria rivoluzione per il trasporto ferroviario e per la sua qualità, in primo luogo per i pendolari, studenti e lavoratori, e più in generale per viaggiatori e turisti, e questa rivoluzione diventerà realtà” – afferma il presidente Bonaccini. “Oggi sono circa 20 i treni, nuovi e moderni, a disposizione per i pendolari. Questa mattina abbiamo annunciato l’arrivo di 86 nuovi treni, tra 500 giorni, tutti dotati di aria condizionata, di posti riservati per le persone disabili e di chi utilizza la bicicletta e dotati di wi-fi, per essere collegati col mondo”.

“Un risultato realizzato grazie ad un miliardo di euro di investimenti, attraverso la gara del ferro vinta da Trenitalia insieme a Tper – che metterà due terzi di investimenti privati e due terzi di investimenti pubblici – e questo garantirà anche crescita e posti di lavoro, grazie a nuovi convogli da costruire e arredare: e questa, io credo, è una vera e propria politica industriale”.
 
“A questo punto- aggiunge l’assessore Donini- l’obiettivo di avere in Emilia-Romagna tutti i treni nuovi sulle linee regionali entro la fine del mandato è davvero realizzabile”.
 
I treni Pop e Rock Entrambi i modelli sono elettrici. Mono piano i Pop, bipiano i Rock e potranno raggiungere la velocità massima di 160 km orari. Mentre i Pop saranno dotati di 300 posti a sedere (convogli composti da 4 elementi) e oltre 200 (per quelli composti da 3 elementi), con i modelli Rock si arriva rispettivamente a 600 e a oltre 450. Entrambi sono accessibili alle persone con disabilità e hanno la possibilità di trasportare biciclette. I treni Pop inoltre, sono dotati di prese per pc tablet e cellulari, oltre alla rete Wi-fi a disposizione degli utenti.

I nuovi treni garantiscono una maggiore sicurezza grazie all’installazione di telecamere di videosorveglianza a bordo e, rispetto alla precedente generazione, di convogli consumeranno il 30% in meno di energia. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.